Tappa 9 Ponte di Legno – Ossana

Tappa 9 Ponte di Legno – Ossana

La tappa 9 del Cammino di Carlo Magno

TAPPA 9: da Ponte di Legno a Ossana
Lunghezza della tappa: 23 Km

Sterrato: 90% – Asfalto: 10 %

Altimetrie

Tappa 9 del Cammino di Carlo Magno: Ponte di Legno m. 1260 – Passo del Tonale m. 1883 – Ospizio San Bartolomeo m. 1987 – Pizzano (frazione di Vermiglio) m. 1280 – Fraviano (frazione di Vermiglio) m. 1270 – Cortina (frazione di Vermiglio) m. 1220 – Fucine (frazione di Ossana) m. 990 – Ossana m. 982

Differenza altimetrica 1005 metri (altitudine: min 982 metri, max 1987 metri, )

Ascesa totale 790 metri
Discesa totale 1049 metri

Descrizione della tappa 9

La tappa 9 del Cammino di Carlo Magno parte dalla Chiesa Parrocchiale di Ponte di Legno e seguendo il torrente Narcanello si dirige verso la Val Sozzine.

Nota bene: al momento manca la segnaletica da Ponte di Legno al Tonale. Verrà messa a breve. Si può raggiungere il Tonale seguendo i triangoli gialli della Via Valeriana che partono dagli impianti di risalita appena fuori il centro abitato.

In Val Sozzine il Cammino di Carlo Magno si unisce al tracciato della Via Valeriana per salire fino al Passo del Tonale. Giunti al passo il percorso abbandona la Via Valeriana e sale per sentiero fino all’antico Ospizio di San Bartolomeo.

Il sentiero scende poi, prima tra prati e poi nel bosco, in Val di Sole (Trentino). Lungo il percorso si supera il Forte Mero. Prima di giungere sul fondovalle si attraversano le frazioni di Vermiglio: Pizzano, Fraviano e Cortina.

Superato il Comune di Vermiglio si vede in lontananza il Castello di San Michele a Ossana che rappresenta il termine di questa tappa. Si raggiunge il fondovalle e si termina la tappa presso il castello.

I sentieri di questa tappa sono molto lineari e presentano pochi bivi. Ad ogni bivio si trovano sempre cartelli sentieristici che riportano i paesi che bisogna raggiungere. La corona bianca o nera, simbolo del Cammino, si trovano su questi cartelli.

Indicazioni del percorso

La tappa parte dalla Chiesa Parrocchiale della Santissima Trinità di Ponte di Legno.

Guardando la facciata della chiesa prendiamo a destra su Via IV Novembre e all’incrocio svoltiamo a sinistra su Via Sant’Antonio. Al successivo bivio seguiamo a destra e poco dopo ancora a destra su Viale Venezia. Presso il torrente, prima di superare il ponte, prendiamo una strada a sinistra che costeggia il Torrente Narcanello.

Al successivo bivio si proseguiamo diritti e sottopassiamo la SS42 proseguendo lungo il torrente in direzione della Val Sozzine. Continuiamo sempre lungo il torrente fino al ponte. Proseguiamo diritti e ci congiungiamo al percorso della Via Valeriana verso il Tonale. Superiamo un ristorante e sempre percorrendo il sentiero principale svoltiamo a sinistra per seguire il sentiero che sale con tornanti (in inverno è una pista da sci).

Sentiero verso il Passo del Tonale

Procediamo sempre sul tracciato principale fino ad arrivare presso l’impianto di risalita della cabinovia che porta al Tonale. Aggiriamo a sinistra la struttura e giungiamo ad un bivio presso la SS42. Svoltiamo a destra seguendo il sentiero che sale.

Camminiamo sempre sul tracciato principale e all’altezza di un ruscello proseguiamo a sinistra sul percorso fino ad arrivare ad una casa cantoniera che aggiriamo sul retro per poi svoltare a sinistra. Raggiungiamo la SS42, la attraversiamo e ne seguiamo pochi metri per prendere poi il sentiero diritto davanti a noi.

Poco dopo il sentiero principale gira leggermente verso destra. Lo seguiamo fino ad arrivare presso un ristorante. Svoltiamo a destra in salita e ci immettiamo sulla SS42 al Passo del Tonale. Superiamo i parcheggi e svoltiamo a sinistra sul sentiero in salita prima dell’hotel.

Ospizio di San Bartolomeo

Al successivo bivio seguiamo a destra su un sentiero diritto tra i prati. Proseguiamo sempre diritti evitando ogni bivio fino all’antico Ospizio di San Bartolomeo. Procediamo diritti e lo stesso ai due seguenti bivi. Il sentiero scende prima tra prati e poi bosco. Superiamo Forte Mero. Al successivo trivio prendiamo il sentiero centrale che è il proseguimento di quello principale che stiamo seguendo.

Da qui i sentieri sono molto lineari e non presentano molti bivi. Ad ogni bivio è presente un cartello che vi indica il paese che dovete raggiungere.

Il tracciato, sempre scendendo, curva a sinistra fino ad un bivio. Qui svoltiamo a destra e al successivo bivio procediamo a sinistra seguendo il tracciato che ci porta ad attraversare il ponticello sul torrente. Seguiamo il cartello con indicazione Vermiglio. Il sentiero procede in discesa. Al bivio con un piccolo sentiero che scende a destra per raggiungere Forte Strino proseguiamo diritti.

Forte Mero

Il tracciato prosegue in discesa in modo molto lineare e senza bivi per circa 4 km, impossibile quindi sbagliare direzione e uscire dal tracciato.

Il sentiero si immette poi su un altro tracciato che seguiamo a sinistra. Superiamo un torrentello e subito dopo arriviamo ad un altro bivio. Scendiamo a destra. Il tracciato ci conduce alle prime case di Pizzano, frazione di Vermiglio. Prima del ponte su torrente troviamo una fontana.

Attraversiamo il ponte e proseguiamo diritti su strada principale fino ad arrivare alla Chiesa di Santa Caterina in Colle. Continuiamo diritti su strada principale e non consideriamo le strade laterali. Attraversiamo un altro ponte. Al primo bivio procediamo diritti su strada principale e stesso al bivio successivo in direzione della Chiesa di Santo Stefano di Fraviano (frazione di Vermiglio).

Pizzano (frazione di Vermiglio)

Superata la chiesa continuiamo diritti su Via Fraviano. Usciamo dall’abitato e seguiamo sempre la strada principale diritta davanti a noi non considerando i due bivi. Al successivo incrocio seguiamo a destra su Via Cortina. Entriamo in Cortina (frazione di Vermiglio) e superiamo un altro ponticello. Dopo il ponte svoltiamo a destra su strada che scende tra le case del paese e giungiamo presso la Chiesa di San Pietro Apostolo.

Superata la chiesa, al bivio, si continua diritti e si prende un sentiero che scende verso Ossana. Qui si trovano cartelli che indicano “Castello” che sono da seguire per arrivare al Castello di Ossana. Procediamo sempre in discesa su sentiero principale.

Verso la fine della discesa dal monte il sentiero presenta un bivio. Svoltiamo curvando a destra. Il sentiero ci conduce tra le prime case di Fucine (frazione di Ossana). Arriviamo al bivio con la SS42 e prendendo a destra attraversiamo sulle strisce pedonali. Scendiamo per la stradina davanti a noi che ci permette di evitare la statale trafficata.

Castello di Ossana

Proseguiamo poi a destra su Via Verona e poco dopo a sinistra su Via Brescia presso una fontana. Via Brescia si immette sulla Strada Provinciale o Via Bartolomeo Bezzi.

Seguiamo a destra prendendo il marciapiede e attraversiamo il ponte sul Torrente Vermigliana. Continuiamo sulla strada principale fino ad arrivare sotto le mura del Castello di San Michele a Ossana. Qui termina la tappa 9 del Cammino di Carlo Magno.

Print Friendly, PDF & Email